il pensiero di Roberto - Marta Tenani

e gli Angeli in Monferrato
Marta Tenani
Vai ai contenuti

Menu principale:

il pensiero di Roberto

Angeli in Monferrato
Sabato, 5 Marzo 2011
Non esistono parole che l’uomo conosca, per descrivere non solo il dolore, ma quel vuoto ormai colmo di tristezza, rabbia, negazione, sensi di colpa, che diventa sempre più profondo e sembra non finire mai, aver voglia di dormire per sempre sperando di svegliarsi un giorno, scoprendo che è stato solo un bruttissimo sogno, perché non è possibile che possa essere successo, e non importa quanti anni abbia vissuto, uno, dieci, venti, trenta, sono sempre troppo pochi se ha vissuto meno di me, che gli ho dato la vita, sperando di vederli crescere e un giorno potermi addormentare in quel lungo sonno che segna la fine della nostra vita terrena, con la serenità nel cuore di avergli dato tutto e ormai possono cavarsela da soli …si , dico serenità nel cuore , perché in tutto questo c’è logica, quella logica che ci accompagna ogni giorno, ormai abituati a vivere la nostra vita come un ciclo che si ripete all’infinito da sempre, dove i genitori invecchiano e lasciano spazio ai figli, che a loro volta diventeranno genitori e così via, perché ci è stato insegnato che Dio ha deciso così.
Ma ad un tratto accade questa cosa terribile a cui non riesco dare una classificazione, perché chiamarla disgrazia non descrive minimamente il mio dolore, da ora in poi ogni mio sogno , ogni speranza, ogni mia ragione di vivere se ne è andata via, tutto ciò che mi rimane è la tremenda paura e l’angoscia di affrontare il resto della mia vita con una sola ed unica certezza … che indietro non si torna , ma anche con una domanda che ti logora ogni giorno sempre di più … Nella sua completezza e nel suo immenso Amore , dov’era Dio quel Giorno ???
... mentre invece bisognerebbe chiedersi “ CHI E’ DIO ???” e dal momento che anche nella Bibbia, parlando di Gesù fatto Uomo , viene recitato “ …GENERATO e non creato dalla stessa sostanza del Padre “ … chi siamo Noi ? chi sono quegli INVISIBILI ai nostri occhi, ma non assenti , che noi inconsciamente chiamiamo Morti ??? In occasione del 2° COMPLEANNO DI LUCE del nostro Angelo, si apre questa sezione, che non vuole essere dedicato agli Angeli del Monferrato e oltre , solo come un ricordo, ma un luogo di incontro dove ognuno possa raccontare il proprio Amore, spezzato da quella cosa oscura che è per noi la Morte, cercando di comprendere nella Morte, la stessa Vita che continua, la consapevolezza che Marta e tutti i nostri Angeli sono e saranno sempre con noi e spesso vogliono farci sapere che loro sono ancora nella nostra vita più di quanto noi possiamo immaginare, e solo aprendo il nostro cuore e le nostre menti potrà esserci ancora spazio per apprendere quel Dio che non abbiamo mai conosciuto veramente, ma spesso giudicato per la nostra ignoranza.
Un grande uomo, vissuto fino a pochi anni fa diceva, l’uomo morto è l’uomo che non pensa !!Una bellissima frase di Sant’ Agostino recita “La morte non è niente, noi siamo andati semplicemente nella stanza accanto”Noi siamo noi, voi siete voi: per voi noi saremo sempre ciò che siamo stati. Dateci il nome che ci avete sempre dato, parlateci come avete sempre fatto. Continuate a ridere di ciò che ci ha fatto sempre ridere. Pregate, sorridete, pensate a noi. Che il nostro nome sia pronunciato in casa com'è sempre accaduto. Il senso della vita è sempre lo stesso. Il filo non si è interrotto. Perché dovremmo essere fuori dai vostri pensieri semplicemente perché siamo fuori dalla vostra vita? Noi non siamo lontani, siamo solamente dall'altro lato della strada. “Sant’Agostino”
… e insieme cercheremo di comprendere quanto siano reali queste parole !!!  Roberto Rocchieri
 
Cookie Policy
Privacy Policy
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu